Category Archives: Energia Verde

Fotovoltaico off-grid

Solitamente il fotovoltaico, come sorgente elettrica alternativa, è discusso in dissertazioni attinenti rifacimenti o adeguamenti abitativi. In altri documenti è presentato come panacea per la risoluzione dei problemi energetici del mondo. In siffatta, e a dir poco trafficata, sequela di argomentazioni si denota una scarsa attenzione nell’esame di alcuni aspetti di rilevante importanza concernenti il fotovoltaico e le sue varie soluzioni tecnologiche. Molti utenti, ad esempio, disconoscono il fotovoltaico off-grid. In alcuni casi si parlucchia di questa alternativa senza, però, delinearne le linee essenziali di impiego. Consapevoli di ciò dedichiamo questo breve articolo al fotovoltaico off-grid al fine di individuare le principali caratteristiche e fornire validi spunti di analisi, per determinare la corrispondenza di tale soluzione a specifiche esigenze del lettore.

Descrizione sispema fotovoltaico off-grid

Fotovoltaico off-gridIl fotovoltaico off-grid è sotto un punto di vista funzionale identico al classico fotovoltaico on-grid. Tuttavia la sua filosofia d’impiego è radicalmente opposta. Difatti il fotovoltaico on-grid è sempre collegato ad una fornitura elettrica principale mentre il fotovoltaico off-grid è stand-alone, ossia totalmente slacciato da altri network di approvvigionamento energetico. Il fotovoltaico off-grid è, quindi, un’ottima soluzione tecnologica per la produzione di energia elettrica in aree remote non asservite dalla rete di distribuzione principale. Tale filosofia di impiego del fotovoltaico risulta essere una valida opzione in diversi ambiti ingegneristici come: navale, aeronautico e meccanico (applicato a veicoli terrestri). In pratica molti sistemi mobili potrebbero, ed alcuni già lo sono, essere muniti di sorgenti fotovoltaiche al fine di produrre energia addizionale per specifiche operazioni. In ambito navale i dispositivi fotovoltaici sono dedicati all’alimentazione di apparecchiature di telecomunicazione o navigazione: come GPS, VHF, HF, Meteo-SAT e quant’altro. In alcuni prototipi di velivoli i pannelli fotovoltaici, abbinati a materiali ultraleggeri di ultima generazione, dovrebbero sostituire la propulsione tradizionale. La stessa realtà è applicata a velivoli terrestri. Molti fotovoltaici off-grid sono imbarcati su camper come sorgente elettrica durante le soste di campeggio.

Audit energetico e dimensionamento parco batterie

moduli fotovoltaiciAppare chiaro che il fine ultimo di un fotovoltaico off-grid è l’indipendenza energetica di un’utenza. Tale obiettivo può essere raggiunto solo bilanciando adeguatamente il consumo di energia consumata con quella prodotta ovvero tramite la conservazione del surplus energetico. Quindi, ipotizzando che il consumo energetico sia in perfetto equilibrio con l’energia prodotta ci troviamo in una situazione ottimale. Però, la massima resa dell’impianto si raggiunge garantendo la giusta risorsa energetica anche durante le ore notturne o in particolari condizioni meteorologiche avverse. Per pervenire alla massima efficacia si deve ricorrere all’ausilio di batterie che consentono la conservazione del surplus energetico, per poi renderlo sempre disponibile. Molti esperti del mercato si soffermano sulla tipologia di batteria che permette maggiori rese. Concordiamo su tale aspetto tuttavia noi sosteniamo che la vera ottimizzazione dell’impianto si assicura con il giusto dimensionamento del parco batterie, ossia del numero di batterie. Appare ovvio che sistemi mobili come barche a vela o camper non hanno elevata disponibilità di spazio mentre abitazioni dislocate in aree remote possono dedicare interi locali per il parco batterie. Questa capacità è oltremodo implementata se si progettano aree residenziali asservite da parchi fotovoltaici off-grid. Nello specifico è di rilevante importanza che, professionisti del settore energetico, eseguano un corretto audit-energetico e compongano l’intero impianto (produzione e conservazione) in modo adeguato alla sete energetica delle varie utenze.